“R” come RISPETTO

RISPETTO

Sentimento, doverosa attenzione,

verso persone, animali, piante, cose,

opere artistiche, ricordi e valori.

Considerazione e riguardo della sensibilità altrui,

 delle regole , delle leggi, delle tradizioni,

delle gerarchie.

Esempio :

la mamma non è “la serva muta”

 ma è innanzitutto una persona, una donna,

una presenza  vigile ed eccezionalmente presente

 sin dal primo attimo di vita del proprio figlio

ed anche se ha vissuto la propria vita

in virtù della vita del figlio non deve,

codesto figlio,

considerarla al suo completo ed esclusivo servizio,

dopo aver raggiunto il primo livello di autosufficienza

che non coincide con la sua “indipendenza”,

poiché l’autosufficienza inizia appena si riesce a mangiare

senza essere imboccati e

a camminare senza il girello.

Si inizia con il mettere a posto i giocattoli,

 poi i propri vestiti,

le scarpe e così via.

INIZIA MA NON SI RAGGIUNGE PER COSI’ POCO

L’ INDIPENDENZA E’ TUTTA ALTRA COSA

E’ VERAMENTE AUTOSUFFICIENZA

ovvero bastare a se stessi

senza più chiedere aiuto agli altri.

“R” come RISPETTOultima modifica: 2009-06-23T08:07:00+00:00da sempliceidea
Reposta per primo quest’articolo

1 Commento

Lascia un commento