Browsing "QUASI UNA POESIA"
Mag 10, 2009 - QUASI UNA POESIA    No Comments

PER TE MAMY

ALLA MIA MAMMA

Lieve e leggiadra,

in silenzio

la farfalla nei giorni di sole,

in punta di piedi,

si posa su un fiore

e poi su un altro ancora,

lo bacia e rapida,

danzando nell’aria,

si allontana in silenzio.

Serena, delicata,

in silenzio,

la farfalla nei giorni di sole,

vibra di dolcezza,

come te mamma.

Io mi ricordo che tu come una farfalla,

in silenzio per non svegliare nessuno,

andavi avanti ed indietro per la casa,

in punta di piedi,

senza sosta.

Un bacio, una carezza, una faccenda,

un bacio, una carezza, una fatica

e poi ancora un bacio,

una carezza,

uno sguardo pieno d’amore,

una parola gentile.

Quanta stanchezza ma quanta dolcezza!

Io mi ricordo quando tu,

più delicata di una farfalla,

posavi le tue labbra sulle mie gote,

cullandomi nel tuo abbraccio,

teneramente…

Lascia che ti culli un po’ io,

adesso,

teneramente,

con queste liete parole.

TU SEI STATA E RESTERAI LA MIA FARFALLA,

IO SONO STATA IL TUO FIORE.

Mag 10, 2009 - QUASI UNA POESIA    No Comments

PER MAMMA NELLA

…il mio pensiero
è un fiore bianco mhalev_5863.jpgper te,
mamy,
 l’ho scelto con amore
e poi ho seminato margherite
 per un tappeto immenso,
sul quale adagio potrai camminare ora che puoi…
Oggi mi manchi ancora di più!

Apr 4, 2009 - QUASI UNA POESIA    2 Comments

AD OGNI FIGLIO PER OGNI MAMMA

FESTA DELLA MAMMA 2009

Approfitta di ogni occasione per dirle
 TI VOGLIO BENE.
Oggi è festa della mamma,
avrai un pensiero,
 per lei,
 più affettuoso che mai ?
“ovunque lei sia”
mandale un bacio.
 
a tutte le mamme vicine o “lontane”…
io invio
una carezza ed un sorriso
final_1178219777.gif

ALLA MIA MAMMA

Lieve e leggiadra,

in silenzio

la farfalla nei giorni di sole,

in punta di piedi,

si posa su un fiore

e poi su un altro ancora,

lo bacia e rapida,

danzando nell’aria,

si allontana in silenzio.

Serena, delicata,

in silenzio,

la farfalla nei giorni di sole,

vibra di dolcezza,

come te mamma.

Io mi ricordo che tu come una farfalla,

in silenzio per non svegliare nessuno,

andavi avanti ed indietro per la casa,

in punta di piedi,

senza sosta.

Un bacio, una carezza, una faccenda,

un bacio, una carezza, una fatica

e poi ancora un bacio,

una carezza,

uno sguardo pieno d’amore,

una parola gentile.

Quanta stanchezza ma quanta dolcezza!

Io mi ricordo quando tu,

più delicata di una farfalla,

posavi le tue labbra sulle mie gote,

cullandomi nel tuo abbraccio,

teneramente…

Lascia che ti culli un po’ io,

adesso,

teneramente,

con queste liete parole.

TU SEI STATA E RESTERAI LA MIA FARFALLA,

IO SONO STATA IL TUO FIORE.